Archivio

Posts Tagged ‘Tempo’

Bianconiglio

17 giugno 2012 1 commento

On-Air: Ludovico Einaudi – The Earth Prelude ( PLAY )

Mi piace quando mi guardi.

Mi piace quando sorridi.

Mi piace quando gridi “Ti Amo”.

Mi piace quando, ammirando i tuoi occhi, vedo riflessi i miei.

Mi piace quando una lacrima scende ed un abbraccio sfugge.

Mi piace quando il nostro tempo non sembra aver fine.

Mi piace quando la confusione arriva fino in testa originando un pensiero.

Mi piace sognarti in ville enormi.

Mi piace immaginarti sulla panchina nel parco con il sorriso in volto e la pioggia scrosciante.

Mi piace svegliarti la mattina ricordandoti di star ancora sognando.

Mi piace rilassarmi su di Te.

Mi piace il lenzuolo in terra e noi due in un tutt’uno.

Mi piace ammirare il sole e pensare a Te.

Mi piace mettere i punti e continuare a dormire.

Mi piace pensare che l’altra parte di me non esiste solo nei sogni più reconditi del mio essere.

RudiExperience

Annunci

La musica nel cuore

29 maggio 2011 1 commento

Che fine ha fatto il romanticismo?

Parlo di quello smielato di una volta? Dov’è Romeo che invita al ballo Giulietta dichiarandosi con parole d’amore? Ed Orfeo che chiede agli Dei di scendere nell’oltretomba per rivedere la sua Euridice? Oggi è più facile comportarsi da “stronzi” che da passionali arteriosi. Lo stronzo fa più “figo”, è più semplice. Già sento mio nonno dirmi: “Ai miei tempi per conquistare una ragazza dovevi avere prima l’approvazione dei genitori”. Premetto che questo modo di pensare mi fa al quanto paura. Fortunatamente non viviamo in quei tempi, ma sfortunatamente oggi le cose funzionano al quanto diversamente. Ed allora restiamo veramente in pochi a pensare che la vera passione non è solo quella che si consuma tra le lenzuola, ma quella tra le varie sfumature della giornata vissuta accanto ad una compagna di viaggio straordinaria. Non voglio di certo dare ragione a Mia Martini quando cantava “gli uomini non cambiano”, non si può far di tutta l’erba un fascio – e fortunatamente aggiungerei. Quanto mi stanno sulle palle quei ragazzi che usano come loro motto: “basta che respiri”, mi sembra di sentire i loro pensieri: “Tanto prima o poi qualcuna me la da”. Eh no. E dove sta il bello? Dove sta la conquista? Dove sta il sudore che butti nel far nascere un rapporto che desideri? Ed è questa la parola chiave – “Desideri”. Non possiamo provarci con qualcuno giusto perché non abbiamo nulla da fare durante la giornata. E di certo non perché ci sentiamo soli. Dov’è il rispetto verso la persona che stiamo prendendo in giro? Non possiamo provarci con tutte sperando che prima o poi qualcuna dica di si. Comportarsi così egoisticamente significa non avere neanche amore per se stessi. Avete conosciuto una persona che vi piace? Bene! Contattatela, parlatele. Invitatela ad uscire. Ho scritto un post in riferimento a questo ( link ). Se vi capita di immaginarla spesso. Se pensandola sorridere. Se guardando la luna l’unica cosa che riuscite ad immaginare, chiudendo gli occhi, sono i suoi baci. Se pensate alle campane al vento quando un soffio vi accarezza le labbra e il suo pensiero vi sfiora la mente. Se, guardandola, sentite un senso di appagamento allora cosa state aspettando? State perdendo tempo continuando a leggere. E’ la persona giusta. Ma se la persona non vi garba o se pensate che lo state facendo tanto per perdere tempo o perché non avete nulla da fare lasciate perdere. Le persone son fatte di carne, ossa e sentimenti. A volte desideri con tutto il cuore che sia quella giusta. La persona che ti fa pensare: “Ecco la mia Luna”. E come fai a capire che è la persona giusta? Sarà perchè la sera l’ultima cosa a cui pensi è il suo sorriso, i suoi occhi. Perchè non pensi ad altro quando c’è il suo profumo in casa. Perchè quando siete dall’altra parte del mondo sai che l’unico posto dove vorresti stare non è da nessun’altra parte tranne accanto a lei. Perché è bastato un momento, un colpo d’occhio, un profumo ( il mio preferito ) per farmi rubare il cuore, e la mente. Ci son volte che non riesci a staccare gli occhi da una persona, non solo per la bellezza, ma per il suo essere donna sensuale, avvolgente, serena, innocente, comprensiva, gioiosa, irriverente e Viva. Ma noi maschi da che pianeta veniamo? Di certo non da Venere, ma neanche da Marte. Sarà Giove, credo su uno dei quattro anelli. Gli ultimi di un’era dove l’essere romantico parte dal cuore e non dal portafoglio.

Il romanticismo sta morendo, e con esso stanno diminuendo le persone che seguono la sua filosofia. Spero che un giorno questo mondo si ricordi cosa vuol dire davvero Amare.

RudiExperience