Home > Service > In questo mondo di squali

In questo mondo di squali

Il lavoro… La scuola… La vita…

Sono solo un oceano dove noi poveri essere siamo tanti pesci e solo a pochi è dato il diritto di essere squali…

Saranno i film del tipo Nio di Matrix in cui ti alzi il mattino, lavori, socializzi, eppure hai un punto fisso nella testa. Sai che quello non è il tuo posto, è questo non ti fa dormire, non ti fa vivere… Ti smembra… Ti demolisce… Ti consuma….

…ma non è questo il momento di parlarne…

“Ecco: io mando voi come pecore in mezzo ai lupi; siate dunque prudenti come i serpenti e semplici come le colombe. Guardatevi dagli uomini, perché vi consegneranno ai loro tribunali e vi flagelleranno nelle loro sinagoghe; e sarete condotti davanti ai governatori e ai re per causa mia, per dare testimonianza a loro e ai pagani.”

Parole di Gesù, parole pesate, parole pensate… più che altro Sacrosante…

Non ti puoi girare un attimo, una distrazione, un momento di esitazione ed ecco che c’è sempre uno dietro di te a prendere il tuo posto. A dire “Eccomi” come se lo avesse guadagnato… come se avesse avuto una promozione… è solo ingordigia, ipocrisia, menzogna…

ma non ti capita mai di pensare che tutto quello che fai alla fine non ti serve a nulla perchè non è quello il tuo posto?

E poi il tuo posto? quello è il tuo posto? sei raccomandato? pensaci bene…

Basta raccomandazioni… basta pensare “Penso a me” e me ne fotte un cazzo degli altri… basta con tutta questa ipocrisia…

Perchè calpestare i piedi alle altre persone per trarre vantaggi personali? Penso… ma questo accade anche nelle tribù non civilizzate dell’Amazzonia che non conoscono il progresso, non conoscono il potere malato dell’economia, non conoscono l’invidia o il continuo provare ad avare successo sugli altri? Forse no… mmm… Forse si… mi informerò su Wikipedia. No, credo che sia no. Un indigeno di cosa dovrebbe essere geloso? della canna di bambù del vicino che è più verde o più robusta? ma stiamo scherzando… a volte son più fortunati loro… nella loro ignoranza… nella loro minimalezza… nel loro mondo senza oggetti materiali… E noi poveri polli che sottostiamo alle leggi della pubblicità e di un mondo che non può vivere senza commercio… senza una economia che gira…

Dovremmo provare a vivere senza Tv, senza Pc, senza Facebook, senza Chat… voi riuscireste a farlo? ahhh! bravi, avete risposto bene… non riuscireste a farlo… e allora eccoci qua, a sottostare alle regole, ad essere solo pesciolini che nuotano in questo mare fatto di leggi, oggetti e persone che non vedono l’ora che inciampiamo per scavalcarci e rimpiazzarci senza pensarci due volte…

Attenzione alle spalle…

Annunci
  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...